lunedì 4 giugno 2012

E' in uscita l'album dal vivo del GDS: "Semplicemente live".




Il Giardino dei Semplici ricomincia… dal vivo. Un album live (il primo live ufficiale della nostra carriera) è certamente una scelta insolita per “ricominciare”, ma necessaria per mettere a fuoco cosa eravamo, cosa siamo adesso e cosa vogliamo essere in futuro. Un disco live, dunque, che è quasi un appunto sul diario, per fissare il nuovo sound, la carica ritrovata, l’energia di una rigenerazione in fermento… e soprattutto, per catturare nella bottiglia la forza e lo spirito di “coinvolgimento” sonoro che abbiamo sempre dimostrato nei nostri concerti nell’arco di quattro decadi di carriera.

Era da un po’ di anni che noi tre volevamo riattivarci discograficamente, ma cause indipendenti dalla nostra volontà ce l'hanno impedito. Con questo nuovo disco abbiamo idealmente ripreso il discorso interrotto nel 2005, quando pubblicammo l’album Napoli unplugged ed il cofanetto antologico Trenta.


Semplicemente live è dunque il Giardino dei Semplici in concerto: Luciano, Andrea e Tommy. Le rispettive voci, i rispettivi strumenti, il famoso ed inconfondibile falsetto che ha reso il gruppo “inequivocabile”, l’obiettivo comune di suonare la propria musica e lavorare per il progetto GDS a pieno regime, senza compromessi. Alle chitarre elettriche ed acustiche, un musicista capace ed eclettico quale Savio Arato, che ci accompagnerà per il tour 2012 ed oltre, quando ci imbarcheremo in nuovi progetti.

La scaletta la conoscete. Sono canzoni che hanno fatto il giro d’Italia e scalato le hit parade.
Parliamo di “Miele”, “Tu, ca nun chiagne”, “M’innamorai”, “Vai”, “Concerto in La Minore”, “Angela”, “Tamburino”, “Tu, tu, tu”, “Carnevale da buttare” e tantissime altre! Ma vi stupiremo con qualche numero inedito, quale la cover de “’A Canzuncella” e un medley di canzoni cantautorali anni settanta rielaborate e riviste attraverso la sensibilità GDS. Naturalmente, saranno presenti anche quegli intermezzi musicali di grande impatto ed atmosfera che i nostri fans ben conoscono, dove diamo sfogo alla vena più rock. La scelta di ritornare alle origini con l’utilizzo (aggiornato) dell’organo Hammond ha ridato un certo smalto alla nostra performance sul palcoscenico, e questo album ne costituisce la definitiva testimonianza.

Semplicemente live è la sintesi perfetta di un nostro concerto, ed è anche un doveroso e tanto atteso “regalo” alla legione di ammiratori e fans che, ancora oggi, ci sostengono e amano la nostra musica, senza mezze misure. Buon ascolto!
ANDREA, LUCIANO, TOMMY.